//
Documentari

docu


 I giorni della Tragedia – Lampedusa 3 ottobre 2013 –

 

I Giorni Della Tragedia 3 ottobre 2013 locandina

Il 3 ottobre del 2013 a mezzo miglio dalle coste di Lampedusa vicinissimo al porto, una barca naufragava con a bordo 540 persone circa, la maggior parte di nazionalità eritrea, provocando 366 morti accertati e circa 20 dispersi presunti.Un documentario nato nei giorni della tragedia , con Interviste ancora genuine e prive di influenze . Racconti fatti dai sopravvissuti e dai soccorritori che parlano di due imbarcazioni che si sono avvicinate e se ne sono andate senza prestare soccorso e di orari discordanti con quelli ufficiali per quanto concerne la richiesta d’aiuto fatta dall’imbarcazione Gamar.

Filmaker Antonino Maggiore Music Giacomo Sferlazzo e Achref Chargui  Editing  Antonino Maggiore  production LiberaEspressione

On the 3rd of October 2013, a half mile off the coast of Lampedusa and very close to the port, a boat with approximately 540 people on board sank resulting in 366 confirmed deaths and about 20 presumed missing. The majority of the people were Eritrean. A documentary was born in the days following the tragedy, with genuine eye witness accounts which are free from outside influences. Accounts by survivors and rescuers who talk of two boats that approached the scene and left without offering any kind of assistance and discrepancies in the official statement regarding the hour when the request for help was made from the boat Gamar.

Filmmaker Antonino Maggiore Music Giacomo Sferlazzo and Achref Chargui Editing Antonino Maggiore production LiberaEspressione

Guarda sotto Documentario Completo 


La collina della vergogna 

Il documentario racconta il fenomeno immigratorio in relazione alla grave emergenza che l’isola di Lampedusa ha subito..Nel Febbraio 2011 in pochi giorni L’isola e stata letteralmente invasa da migranti provenienti principalmente dalla Tunisia.Gli isolani si sono visti in pochi giorni girare per le strade dell’isola migliaia di migranti che non avevano un letto, che non avevano un riparo, che spesso non avevano nemmeno da mangiare .Un isola diventata territorio di confino se non una prigione a cielo aperto, dove la macchina dell’accoglienza o della ricezione di questa ondata migratoria non si `e messa in moto.

Il racconto testimonia sia la difficoltà degli isolani che in una situazione cosi estrema hanno dimostrato un grande equilibrio è un fortissimo senso di solidarietà  e le condizioni disumane in cui i migranti sono stati costretti a vivere.

Il racconto vede protagonista un film maker Matteo Delbò  che arriva a Lampedusa e si trova come spesso accade oggi in Italia per il suo lavoro ad operare in una situazione di emergenza.

Main character Matteo Delbò Filmaker Antonino Maggiore Music Giacomo Sferlazzo Translation Jessica Barbagallo Editing  Antonino Maggiore Collaboration Rossella Sferlazzo Andrea Palmeri Emilia La Capra  production LiberaEspressione

Tanks to all Lampedusa people and migrants

This documentary is about immigration  in  relation to serious situation that island of Lampedusa has suffered.In the February of 2011 in few days the island has been occupied by migrants, mainly coming from Tunisia.The islanders suffered seeing  foreigners everywhere in the streets, they had no place to sleep , and  sometimes they had no food.An island that become a borderland, an open-air prison, where the reception machine didn’ t work.This story tells about difficulties of islanders that in a extreme situation have demonstrated a stable equilibrium and a big sense of solidarity.The main character is Matteo Delbo’, a film  maker , that arrived in Lampedusa, is forced to work in an emergency situation, as often happens in Italy.

Guarda sotto Documentario Completo 

Annunci

I commenti sono chiusi.

BREAKING NEWS LAMPEDUSA

News Lampedusa

Lampedusa Protesta Migranti durante la Visita della Cristoforetti

Un gruppo di 200 eritrei hanno protestato per le vie di Lampedusa, durante la visita dell’astronauta è ambasciatrice dell’Unicef Samantha Cristoforetti .

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: