//
Immigrazione

lampedusa-superstitiLampedusa – Le telecamere di LiberaEspressione – Arrivo Superstiti
L’organizzazione umanitaria Sos Mediterranee ha condotto in salvo su nave `Aquarius´ 108 persone, arrivati al porto commerciale di Lampedusa intorno alle 12:30.
Come ci racconta il Medico di Sos Mediterranee il recupero è stato effettuato con molte difficoltà viste le pessime condizioni dell’imbarcazione. Molti necessitavano di un sopporto psicologico, presenti 2 casi di ipotermia, un migrante con ferita d’arma da fuoco e cinque donne incinte.
Ad attenderli associazioni umanitarie, medici e il parroco di Lampedusa che ribadisce “Le nazioni si organizzino per non far morire le persone”.
Sferlazzo Giacomo del collettivo Askavusa afferma che dietro le questioni migratorie sono mascherate interventi militari. “ La questione libica non ci sono dubbi: è un avanzamento ad uno stato di cose in atto da tempo, Lampedusa continua ad assolvere la sua funzione di palcoscenico mediatico e di piattaforma militare. “


visita-matteo-renzi-lampedusaitaliaLampedusa – Le telecamere di LiberaEspressione – Visita del Presidente del Consiglio Matteo Renzi 
Il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha deciso di festeggiare il 25 marzo, giornata della firma dei trattati Europei a Lampedusa con il sindaco di Lampedusa Giusi Nicolini, per ringraziarla ancora una volta e definendo Lampedusa il «cuore spirituale» dell’Europa.
“ I Lampedusani ci hanno insegnato a restare umani, guai a pensare che di fronte alle grandi emergenze del nostro tempo si possa far finta di niente o essere superficiali “ ribadisce il premier.
Il Presidente ha incontrato alcuni isolani nella sala consiliare e ha fatto il punto su alcuni interventi che si prevedono per le isole Pelagie come la scuola, un campo di calcio la zona franca e altro.
Il sindaco Nicolini ha apprezzato la visita del presidente e ribadisce che se si organizza bene il soccorso e la prima accoglienza si può sopravvivere anche qui, quello che ci serve è ridurre la distanza dall’Europa e chiediamo al governo di continuare a starci vicini.Alla Fine della conferenza stampa il premier ha visitato l’isola dei conigli e la porta d’Europa .

ingleseLampedusa – The video camera of LiberaEspressione – President Matteo Renzi’s visit.
The President Matteo Renzi decided to celebrate the 25th of March, the day the European Treaties were signed, in Lampedusa with the mayor Giusi Nicolini, to thank her once again. He defined Lampedusa as the “spiritual heart” of Europe. The president reaffirmed that “The people of Lampedusa have taught us to remain human. Woe betide those who think that in the face of major emergencies in our time, we can turn a blind eye or be superficial”. The president met with some of the islanders in the council chambers and discussed some of the interventions that are expected to happen in the Pelagie islands, such as the reconstruction of schools, a football pitch and the question of the island becoming a tax free zone among other things. Mayor Nicolini appreciated the president’s visit and reiterated that if Search and Rescue and the initial reception of migrants is well organized you can survive here. What we need is to reduce the distance between Europe and Lampedusa and we ask the government to continue to keep us close. At the End of the press conference the prime minister visited Rabbit Island and the Door to Europe


Protesta Migranti durante la visita della Cristoforettiitalia17 dicembre 2015 –  Le telecamere di LiberaEspressione  – Protesta Migranti durante la visita della Cristoforetti.  Un gruppo di 200 eritrei hanno protestato per le vie di Lampedusa, durante la visita dell’astronauta è ambasciatrice dell’Unicef Samantha Cristoforetti . Proteste che sono diventate routine sull’isola, i migranti si oppongono all’identificazione attraverso le impronte digitali per paura di rimanere intrappolati in Italia. Il sindaco Nicolini ha comunicato che sta cercando di capire attraverso il Ministero dell’Interno e le organizzazioni umanitarie cosa impedisce il ricollocamento dei profughi, visto che i tempi di soggiorno dei migranti presso l’Hot Spot di contrada Imbriacola si prolungano. Il collettivo Askavusa lancia un’ appello per la chiusura del centro “ Lampedusa non può essere complice di questo tipo di politica che tende a criminalizzare i migranti e a militarizzare l’isola.
ingleseDecember 17, 2015 – Lampedusa – The video camera of LiberaEspressione – Migrants protest during the visit of Cristoforetti. A group of 200 Eritrean migrants protested in the streets of Lampedusa while the astronaut and UNICEF Goodwill Ambassador Samantha Cristoforetti was visiting the island. These protests have become quite routine on the island. Migrants are opposed to the process of identification using fingerprints, for fear of being trapped in Italy. Mayor Nicolini has indicated that she is trying to understand, by talking to the Home Office and humanitarian organizations, what is preventing the relocation of refugees, seeing that the length of stay at the Migrant reception centre Hot Spot, contrada Imbriacola is ever increasing. The Askavusa group launched an appeal for the closure of the centre stating that “Lampedusa cannot be complicit in a policy that tends to criminalize migrants and to militarize the island.”


3-ottobre-lampedusa

03 ottobre 2015 – Le telecamere di LiberaEspressione – Memoria della strage del 3 ottobre 2013 –    
Il Comitato 3 Ottobre ha organizzato a Lampedusa la “Giornata della Memoria” per commemorare il naufragio in cui morirono 366 migranti e per proporre l’ Apertura immediata di corridoi umanitari “ BASTA CON I MURI ”
Il corteo che è arrivato alla porta d’Europa per pregare, era composto da istituzioni ,bambini della scuola elementare,sopravvissuti e soccorritori.
Don Zerai sacerdote eritreo chiede ancora giustizia sulla tragedia del 3 ottobre e aspetta delle risposte dalle istituzioni affinché non si ripeta più .
L’ ’unione Europea deve trovare delle soluzioni nei paesi di origine, risolvere i conflitti, liberarli da sistemi dittatoriale che costringono le persone alla fuga e dare la possibilità ai migranti di muoversi legalmente, afferma il sacerdote.
Vito Fiorino soccorritore dell’imbarcazione Gamar si rifiuta di partecipare “ E’ un teatrino di cui non voglio fare parte, le cose da fare sono altre “ .Alcuni ragazzi del collettivo Askavusa contestano la manifestazione con degli striscioni“ Celebrate i Morti Ammazzate i vivi”


lampedusa-europa09 maggio 2015 – Le Telecamere di LiberaEspressione – Ma quale Europa ?   I Lampedusani si sono visti catapultati in una festa definita “ Festa dell’Europa “, ma in tanti si chiedono di quale Europa. Il vice governatore della Ragione Sicilia Lo Bello si è vista contestare da diversi isolani stanchi delle passerelle dei politici. Giacomo Sferlazzo, dell’associazione Askavusa contesta l’inadeguatezza di festeggiare a Lampedusa L’ Europa e lamenta la presenza di troppi Radar sull’isola. “ Vogliamo vivere in pace, di pesca e turismo, senza essere continuamente tirati in emergenze create ad arte, per scopi economici e politici. Noi possiamo e vogliamo accogliere, ma secondo la nostra misura, e non con centri dove si specula sulla pelle dei migranti “ afferma Sferlazzo.Gli imprenditori turistici sono in gravi difficoltà economiche viste le continue emergenze che vedono Lampedusa palcoscenico di tragedie senza fine.Diversi sono stati i milioni di euro che sulla carta l’isola di Lampedusa si è vista attribuire, ma di fatto ad oggi poco è cambiato anche se l’ assessore Lo Bello ha detto che a breve i 20 milioni di fondi da parte del Cipe arriveranno a Lampedusa per la rete idrica e fognaria, l’edilizia scolastica, la riqualificazione urbana.


ancora-morti-mediterraneo
03 maggio 2015 – Le telecamere di LiberaEspressione – Ancora Morti nel Mediterraneo 
A Lampedusa i soccorsi in mare continuano, i migranti arrivati al molo Favaloro sono intorno a mille, tra cui due cadaveri dei dieci che sono morti in più naufragi della stessa giornata come ci racconta il Sindaco Giusi Nicolini.
Il Sindaco delle Pelagie afferma che ad oggi non si è ancora riusciti a fare niente di concreto riferendosi alle scelte politiche della comunità europea, “ che comunità siamo se alcuni paesi possono decidere di non accogliere i migranti, abbiamo bisogno di una politica migratoria comune “.
La Pasionaria della Lega Angela Maraventano ribadisce ancora una volta che bisogna aiutarli a casa propria visto la presa di posizione europea e la condizione Italiana.


no-allarmismi-isis-lampedusa

17 febbraio 2015 – Le telecamere di LiberaEspressione – No Allarmismi Isis 
Lampedusa si ritrova ad affrontare l’ ennesimo sovraffollamento del centro di accoglienza con i vari disaggi dei migranti e degli isolani, queste sono le preoccupazioni del Sindaco di Lampedusa.
Gli allarmismi su infiltrazioni terroristiche sbattuti sulle prime pagine di tutti i giornali non preoccupano la Nicolini che ribadisce “ Lampedusa è da vent’anni che accoglie i migranti e non è questa la rotta dei terroristi”. Il Sindaco di Lampedusa si aspetta garanzie da parte del governo visto l’intensificarsi dei soccorsi.I pescatori vanno a pescare tranquillamente entro le quaranta miglia, il disaggio maggiore è dato dalle notizie allarmistiche che innescano preoccupazioni e provocano disdette di eventuali prenotazioni dei turisti.


Lampedusa-L'Ennesima-Tragedia
09 febbraio 2015 – Le telecamere di LiberaEspressione – L’ennesima Tragedia  
Lampedusa ancora una volta al centro dell’ennesima tragedia di migranti.
Ventinove sono i migranti arrivati morti per ipotermia . Il bilancio sembra ancora non essere definitivo. Settantacinque sono stati tratti in salvo anche se qualcuno è ancora in condizioni gravi.
Le vittime di assideramento, tutti uomini, verranno adesso sistemati nella vecchia aerostazione di Lampedusa e verranno trasferiti Mercoledì con la nave.
Sferlazzo Giacomo del collettivo Askavusa ribadisce che non si può continuare a vedere morire delle persone in questa maniera e afferma che bisogna regolarizzare i viaggi e capire le cause per cui i migranti scappano.

  

Annunci

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: